Blog News, curiosità ed approfondimenti
Press Venezia 75 | 7 Settembre 2018
Tino Vettorello è lo chef che si occupa della cucina alla Terrazza Biennale alla Mostra del Cinema di Venezia da 11 anni. E a diverse star ha dedicato piatti speciali, a seconda dei gusti e del carattere di ognuno.
Ormai è una garanzia alla Mostra del Cinema. Lo chef veneto Tino Vettorelloda undici anni accoglie le star di tutto il mondo con i suoi piatti e cocktail curati nel dettaglio. Ha cucinato per le delegazioni di molti film e per le giurie internazionali. Dalla sue cucine sono passati George Clooney, Matt Damon, James Franco, Monica Bellucci, Michelle Pfeiffer, Michael Caine, Madonna e Vasco Rossi. Tanto per citare qualche nome illustre. Per non parlare dei nomi del cinema italiano. In questi giorni Guillermo Del Toro, presidente di giuria della kermesse, è un habitué della Terrazza Biennale, di fronte al casinò.
Leggi tutto
Press Venezia 75 | 6 Settembre 2018

Ieri sera la Maison è stata ospite sulla terrazza dello chef Tino Vettorello, durante la cena e la festa del magazine Ciak. Oltre 1000 gli invitati tra i quali il Direttore della Mostra Internazionale d’arte cinematografica di Venezia e importanti volti del cinema italiano, assieme a esponenti del mondo dell’alta gioielleria, dell’automotive, vip, che hanno potuto degustare le ostriche della Maison D’Huîtres Amélie. 

Le ostriche della Maison D’Huîtres Amélie conquistano il pubblico del grande schermo alla 75esima Mostra Internazionale del Cinema di Venezia, offrendo un’esperienza sensoriale, sublime e contemporanea, firmata da un rinomato maestro della cucina d’autore italiana: lo chef Tino Vettorello. I sapori che esprimono il merroir del suo luogo di provenienza e la consistenza croccante delle ostriche Amélie incontrano gli ingredienti del territorio italiano, per dare vita a un sofisticato gioco di contaminazioni. Gusto, vista e olfatto vengono coinvolti in un viaggio emozionale attraverso la creatività dello chef Vettorello: come un grande regista rilegge la tradizione gastronomica con un linguaggio inedito.

Così, le ostriche della Maison D’Huîtres Amélie diventano protagoniste di uno dei ricercati piatti offerti durante tutto il festival nel ristorante riservato alla stampa e ieri sera anche durante la festa del magazine Ciak. Questo pregiato prodotto del mare conosce una nuova interpretazione che ne rivela inaspettate sfumature di gusto. La magia della vita marina e un sapere millenario, quello dell’arte dell’allevamento e della selezione dei migliori frutti del mare, definiscono il bouquet aromatico delle qualità Amélie e suggeriscono un’esperienza di gusto originale. L’alchimia di sapori delle ostriche della Maison nasce dall’incontro tra le acque agitate dell’Oceano Atlantico, che grazie alle maree sono ricche di sedimenti e fitoplancton, e quelle invece dolci del fiume Seudre.

Alla Mostra del Cinema, le deliziose ostriche Amélie accompagnano il piacere di attori, registi, produttori e giornalisti anche in altre occasioni d’eccellenza: ieri sera, offrendo agli ospiti una degustazione durante la cena e la festa del magazine Ciak, anche interpretando ricette create ad hoc assieme allo chef della Maison.

 

Leggi tutto